BIRMANIA E LA MAGIA DELLE LUCI

10 giorni/7 notti
Idea di viaggio  - Viaggio di gruppo
Image
Image
Image
Image
Image

 

Un viaggio unico ed imperdibile nel cuore antico del Myanmar, alla scoperta dei luoghi più celebri del paese e con la straordinaria occasione di assistere a tre delle più importanti e significative celebrazioni: il Festival della danza dell’elefante a Kyauk Se, il Festival delle Luci e la magica processione al Festival del Phaung Daw Oo al Lago Inle.

 

1° giorno: ITALIA/YANGON

Partenza con voli di linea per Yangon. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: YANGON

Arrivo a Yangon. Dopo le formalità per l’ingresso ed il ritiro dei bagagli, incontro con la guida. Si inizia con un giro nella zona coloniale, in particolare con i quartieri di Little India e Chinatown. Pranzo. Nel pomeriggio visita alla straordinaria Pagoda Shwedagon, vero cuore spirituale del Paese, costruito dai Mon in un periodo compreso tra il VI e il X sec. Cena e pernottamento.

giorno: YANGON/MANDALAY

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Mandalay. Arrivo e partenza per il piccolo villaggio di Kyauk Se per assistere al Festival della danza dell’elefante di Kyauk Se. In quest’occasione viene costruito un enorme e leggero elefante di carta e bambù e gli uomini del villaggio, dall’interno del pachiderma, sfilano per la città danzando al ritmo di dobat e tamburi. Oltre alla danza dell’elefante, i visitatori potranno assistere a danze e canti tipici locali. Pranzo. Rientro a Mandalay, cena e pernottamento in hotel.

4° giorno: MANDALAY

Prima colazione. Escursione in battello a Mingun, un villaggio situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Si vedranno la pagoda Settawya, dove si potrà ammirare l'impronta del piede di Buddha in marmo, il tempio di Pondawyapaya vicino al fiume, la pagoda incompiuta di Mingun, dove solo un enorme mucchio di mattoni è quello che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita infine della Mingun Bell, la più larga campana del mondo e pesante 90 tonnellate, del villaggio di Mingun e della pagoda di Shiburne. Pranzo. Dopo visita all’antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, dove si vedranno il monastero di Mahagandayon, abitato da centinaia di monaci, le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta ed infine il famoso Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno di tek. Rientro a Mandalay, cena e pernottamento.

5° giorno: MANDALAY/BAGAN

Prima colazione. In prima mattinata breve visita della Pagoda di Mahamuni, una delle più venerate della Birmania con la sua statua del Buddha dorato, e della Pagoda di Kuthodaw. Partenza in bus alla volta di Bagan, luminosa capitale del primo impero birmano tra il IX ed il XII secolo della nostra era. Si percorrerà la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, si attraverseranno alcuni villaggi in aperta campagna per ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais e riso. Dopo una pausa ad un tea shop a Myingyan, una tipica cittadina del Myanmar, si continua verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Pranzo in corso di viaggio. Arrivo a Bagan e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno: BAGAN

Prima colazione. A Bagan gli imperatori edificarono migliaia di templi, pagode e monasteri, facendone il faro della civiltà birmana ed uno dei luoghi più celebri e spettacolari del sud-est asiatico, la cui vasta area archeologica è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Le caratteristiche architettoniche dei monumenti sono varie ma sono tutte accomunate dall’uso del mattone. I più celebri sono la pagoda di Shwezigon, che diverrà un prototipo per tutta la successiva arte religiosa birmana; il tempio di Ananda, capolavoro d'architettura, con una pianta simile ad una croce greca; il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso. Cena e pernottamento. Questa giornata cade durante il Festival delle luci o Thadingyut, una delle più note celebrazioni buddiste in Myanmar. In occasione del termine della “quaresima buddista”, l’intero paese si accende di luci, suoni e colori. Gli abitanti preparano offerte e decorazioni e le strade si inondano di musicisti improvvisati, danzatori e bancarelle. I templi accolgono orde di fedeli, carichi di fiori profumati e piccole candele con le quali si preparano ad omaggiare il Buddha.

7° giorno: BAGAN/LAGO INLE

Prima colazione. Partenza con il volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico per i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Visita in barca alla Pagoda di Phaung Daw Oo, il monastero di Ngaphae Chaung, gli orti galleggianti ed un laboratorio dove si potrà osservare il tradizionale lavoro di tessitura. Pranzo. Cena e pernottamento. In questa giornata memorabile al Lago Inle si svolge un altro evento unico nel suo genere: il festival di Phaung Daw Oo. Durante i 18 giorni di celebrazioni, quattro delle cinque immagini sacre del Buddha contenute nella Pagoda di Phaung Daw Oo vengono trasportate in processione attorno al lago, spostandosi di villaggio in villaggio su un’ampia barca dorata. Centinaia di piroghe guidate da tipici rematori seguono il corteo e orde di pellegrini giungono da ogni dove per assistere al più significativo evento dello stato Shan.

8° giorno: LAGO INLE

Prima colazione. Molti sono i villaggi su palafitte popolati dagli Intha, un’etnia che si distingue dai vicini Shan sia per cultura e per dialetto linguistico, oltre che dall’insolito sistema di pesca: gli Intha remano con le gambe pescando contemporaneamente con reti a forma di cono tese su telai di bambù. Escursione in battello al villaggio di Indein: si ammirerà il complesso del monastero Nyaung Ohak e la Pagoda Shwe Inn Thein, situata sulla cima di una collina e formata da uno spettacolare complesso di stupa purtroppo notevolmente danneggiati. Pranzo. Ritorno in piroga e, tempo permettendo, tappa al Inthar Heritage House, una casa tipica locale, costruita secondo i canoni dell’architettura tradizionale della regione. Cena e pernottamento.

9° giorno: INLE/YANGON/BANGKOK

Prima colazione. In mattinata volo per Yangon. Arrivo e visita del Buddha sdraiato alla Pagoda di Chaukhtatgyi, la Sule Pagoda ed il mercato di Bogyoke. Pranzo. Nel pomeriggio partenza del volo per Bangkok.

10° giorno: BANGKOK/ITALIA

Partenza con il volo intercontinentale per l’Italia. Arrivo in mattinata.

 

 

Partenze ottobre 2018

 

La quota comprende:

·         volo dall’Italia

·         sistemazione in hotel 4 stelle

·         trattamento di pensione completa

·         accompagnatore dall’Italia (minimo 15 partecipanti)

 

La quota non comprende:

·         tasse aeroportuali (circa Euro 350)

·         visto (Euro 60)

·         Mance (circa USD 50 da pagare in loco)

 


Scarica la versione stampabile della scheda



agenzia viaggi su misura Trieste

Quote a partire da

2.610

a persona



Per richiederci informazioni su questo programma:

CHIAMACI

040-3225190
da lunedì a venerdì
9:30 - 13:00     15:30 - 19:00

Chatta con noi
Chat

Oppure scrivici una mail



Gruppo Facebook

Resta aggiornato sulle nostre nuove offerte.
Iscriviti al nostro gruppo facebook
OFFERTE VIAGGI - 5 STARS TRAVEL

Contatti

Scrivi un messaggio

Contattaci